Visualizzazione di 1-12 di 16 risultati

Campania Aglianico I.G.T

Il vino “Aglianico” è un Aglianico, sicuramente uno tra i più importanti vini prodotti dall’azienda Di Meo. L’azienda Di Meo è situata in una delle più belle zone vinicole della provincia di Avellino e della regione Campania in generale. Il vino “Aglianico” di Di Meo in quanto Aglianico, si contraddistingue per il suo profilo organolettico caratteristico ed originale al tempo stesso. Il vino “Aglianico” di Di Meo è un vino rosso, fermo e secco, vinificato da uve Aglianico nel contesto delle tipologie previste dalla denominazione .

Don Generoso

Don Generoso, dal nome del nonno di Erminia, Generoso e Roberto Di Meo, è un pregiato blend prodotto con uve Aglianico e Piedirosso, provenienti da uno storico vigneto irpino. Elevato per almeno 18 mesi in tonneau, si presenta complesso ed elegante al naso, caratterizzandosi per equilibrio e struttura. Grande vino da invecchiamento, prodotto solo in alcune annate ed in quantità limitate.

Don Vittorio

l Brandy Don Vittorio 1986, anno di fondazione dell’azienda, nasce da pregiate vinacce di Fiano, distillate ancora fresche con metodo discontinuo in alambicchi di rame, e rende omaggio al padre dei fratelli Erminia, Generoso e Roberto Di Meo.

Il corredo aromatico della materia prima si esprime con intensità nella distillazione; il lento affinamento di venticinque anni in botti di rovere conferisce complessità all’olfatto ed equilibrio e morbidezza al palato.

Scaglie di cioccolato fondente, ma anche pasticceria secca, possono aggiungere un dettaglio di gusto a questo distillato di vino da meditazione.

Fiano di Avellino Alessandra

Prodotto con le selezionate uve del vigneto di Fiano che circonda la cantina a Salza Irpina, questo vino porta il nome della primogenita di famiglia, Alessandra. Leggera surmaturazione, raccolta manuale, macerazione sulle bucce, fermentazione a temperatura controllata e almeno 36 mesi di affinamento, di cui 18 in acciaio e 18 in bottiglia. Di un caratteristico giallo dorato, al naso sprigiona i sentori tipici del vitigno e al palato è intenso e molto persistente.

Fiano di Avellino D.O.C.G

Si presenta con una configurazione classica, ma non per questo risulta scontato o banale: tutt’altro.
Il Fiano di Avellino prodotto da Erminia, Generoso e Roberto Di Meo, è un bianco buonissimo, che si esalta nel raccontare al sorso la più vera essenza di frutto e territorio, parlando la lingua della massima eccellenza enologica delle terre dell’Irpinia.
Lavorato esclusivamente in acciaio, è meraviglioso per accompagnare le preparazioni della cucina di mare. Sceglietelo in abbinamento a un bel piatto di linguine ai calamari, e sarà in grado di ricordarvi tutta la bellezza di quelli che sono i più piccoli piaceri della vita.

Greco di Tufo D.O.C.G.

È un Greco di Tufo che quando scende in campo non lascia spazio a nessuno.
Vinificato in acciaio a temperatura controllata e lasciato maturare sempre in acciaio, si completa infine con un riposo in bottiglia che va dai tre ai sei mesi.
Semplici sembrano le regole del gioco, ma qui si sta parlando di un vero e proprio campione della propria denominazione, in grado di esaltarsi con numeri d’alta classe quando si tratta di mostrare tutta la sua più vera e profonda essenza.
È un Greco di Tufo, quello targato Di Meo, che entra di diritto nella classifica dei migliori bianchi campani: chapeau.

Greco di Tufo Vittorio

Il Greco di Tufo Vittorio è prodotto con le uve provenienti da un ripido e soleggiato vigneto impiantato nel 1998 a Montefusco, a 750 m s.l.m.. Leggera surmaturazione, raccolta manuale, macerazione sulle bucce, fermentazione a temperatura controllata e almeno 36 mesi di affinamento, di cui 18 in acciaio e 18 in bottiglia. Di colore giallo dorato, al naso sprigiona note agrumate e minerali e al gusto è pieno e strutturato. Il vino porta il nome del papà di Erminia, Generoso e Roberto Di Meo e del figlio di quest’ultimo.

Hamilton

Il Taurasi Riserva Hamilton, vendemmia 2007, è un vino da collezione, prodotto da una selezione di uve del vigneto di Montemarano. Il nome rende omaggio a Sir William Hamilton, l’ambasciatore britannico che contribuì a rendere la Napoli di fine ‘700 una tra le mete più ambite del Grand Tour. L’etichetta è stata presentata ufficialmente solo nel 2014, presso la Royal Academy of Arts di Londra, in occasione della festa del Calendario Di Meo 2015. Edizione limitata a 3000 bottiglie (500 casse di legno da 6).