Visualizzazione di 1-12 di 14 risultati

Chardonnay

Vitigno a maturazione precoce, ama le zone soleggiate, ventilate e senza ristagni d’acqua comprese fra i 300 e i 700 metri. In Valle di Cembra raggiunge le caratteristiche di un grande vino: freschezza ed eleganza sono le qualità che lo contraddistinguono.

For 4 Neri Brut

Lo Spumante Forneri Brut Trentodoc nasce dalla selezione di vitigni di sole uve Chardonnay scelte in base alla loro specifica collocazione geografica in termini di esposizione, altitudine e caratteristiche del terreno. Le condizioni climatiche della Valle di Cembra permettono l’ottenimento di uve che al momento della vendemmia presentano un perfetto equilibrio tra maturazione zuccherina, acidità e aromaticità.

For 4 Neri Rosè

Lo Spumante Forneri Rosè Trentodoc nasce dalla selezione di vitigni di uve Pinot Nero e Chardonnay scelte in base alla loro specifica collocazione geografica in termini di esposizione, altitudine e caratteristiche del terreno. Le condizioni climatiche della Valle di Cembra permettono l’ottenimento di uve che al momento della vendemmia presentano un perfetto equilibrio tra maturazione zuccherina, acidità e aromaticità.

Gewürztraminer Trentino Doc Linea Le Strope

Il Gewürztraminer o traminer aromatico è il vino più aromatico prodotto da Zanotelli. Il vitigno, nato da incroci di vitigni selvatici dell’Europa centrale, esprime molto bene la componente aromatica e zuccherina in climi freddi di montagna.

Kerner

Il Kerner è ottenuto dall’incrocio dell’uva a bacca bianca Riesling renano e dell’uva a bacca rossa Schiava. Fu messo a punto nel 1929 nella stazione sperimentale di Weinsberg in Germania. Il clima fresco e le forti escursioni tra il giorno e la notte delle colline della Valle di Cembra donano a questo vitigno una carica di profumi aromatici e seducenti.

Lagrein

Il Lagrein è un vitigno le cui origine si perdono nel Medioevo.
Introdotto in Trentino dalla vicina provincia di Bolzano dove già nel XVII secolo i Padri Benedettini lo coltivavano e vinificavano, e con orgoglio ne esaltavano i pregi. Il Lagrein trova il suo habitat ideale nelle zone collinari ricche di sassi e quindi ben drenate. Il vino che ne deriva si impone per la forte personalità e diviene uno dei più pregiati e ricercati del Trentino.

Manzoni Bianco

Il Manzoni Bianco è un vitigno ottenuto dal Prof. Luigi Manzoni presso l’Istituto Agrario di Conegliano Veneto negli anni ’30 dall’incrocio fra il Riesling renano ed il Pinot bianco. Origina un vino di grande qualità che presenta gradazioni zuccherine elevate, associate ad un’ottima acidità

Müller Thurgau

Incrocio a frutto bianco messo a punto nel 1882 da Hermann Müller fra le varietà di Riesling renano e Madeleine Royale. In Valle di Cembra quest’uva trova il suo habitat ideale nelle zone di alta collina comprese fra i 500 e gli 800 metri. Il clima fresco e le forti escursioni fra il giorno e la notte esaltano il particolare ed inconfondibile profumo che lo contraddistingue.

Pinot Grigio

Il Pinot Grigio, conosciuto anche con il nome di Ruländer, produce uve molto zuccherine e dalla buccia color ramato. La vinificazione dà un vino che esprime al meglio le proprie caratteristiche in gioventù, quando la finezza è sorretta dall’eleganza del corpo.

Pinot Nero

Il Pinot Nero è l’antenato del Pinot Bianco e del Pinot Grigio e, tra i vini rossi, è considerato uno dei più pregiati, nonché il più difficile da produrre. In Valle di Cembra trova il suo habitat ideale in quanto predilige terreni di collina asciutti e non eccessivamente ricchi. Invecchia in barriques per 10 mesi e si affina in bottiglia per ulteriori 6 mesi.

Riesling

Il Riesling renano è un vitigno a bacca bianca originario delle vallate del Reno (Germania) dove veniva coltivato già in epoche romane. E’ un vitigno nobile da cui si ottengono uve tra le più pregiate alla produzione di vino bianco di alta qualità. Per goderne al meglio, il Riesling renano ha bisogno di riposare in bottiglia almeno due anni per evolvere in un bouquet di aromi eccezionali e smorzare la forte componente sapida.

Schiava

La Schiava è una varietà ancora molto coltivata in Valle di Cembra e ne caratterizza in gran parte il paesaggio vista la sua tipica coltivazione a pergola trentina. Ceppo molto vigoroso che ora, controllato attraverso opportune potature, genera un prodotto di pregio. Pare che il suo nome derivi dalla particolare legatura dei tralci che sembra costringere la pianta ai sostegni come una schiava